DONNA , L'ALTRA META' DEL MONDO.Introduce la vice presidente Gabriella MIGNANI




Abbiamo intitolato questa collettiva per l'8 marzo “L'altra metà del Mondo“, perchè oggi parlare di “altra metà del cielo“ ci è sembrato, francamente, un po' irrealistico: rimaniamo coi piedi per terra, perchè la pandemia, purtroppo, non è ancora finita e siamo a un anno esatto da quando, l'8 marzo del 2020, ci fu la grande fuga verso il Sud, alla vigilia del lockdown.

La Festa della Donna dell'anno scorso non fu affatto una festa, ma fu l'inizio di un periodo buio, che tutti, in modo diverso, abbiamo sofferto e continuiamo a soffrire. Le statistiche ci dicono che sono le donne, in tutto il Mondo, quelle a subire di più le conseguenze, economiche e sociali, di questa emergenza senza fine.

L'Italia non fa eccezione: violenza, disoccupazione, povertà, stress colpiscono le donne italiane in modo preoccupante e in misura ben superiore agli uomini. Ma almeno quest'anno siamo psicologicamente preparati e la Festa della Donna si farà, anche se in modo diverso.

Così l'Ucai della Spezia riprende la tradizionale mostra dell' 8 marzo, con una collettiva on line (una modalità che ci sta dando grande soddisfazione e apprezzamenti da tutta Italia), che ha come soggetto l'universo femminile e come protagonisti i soci (donne e uomini) dell'Ucai: pittori, scultori, poeti.

Mai come in questo periodo avere “la stanza tutta per sé“, di cui ha parlato Virginia Wolf, è diventato spesso un sogno impossibile e le donne ne hanno sofferto di più, divise tra smart working, cura dei figli in dad, genitori anziani lontani e, magari, malati.

Per le donne artiste è stato veramente eroico proseguire un minimo di attività e, senza nulla togliere agli uomini che partecipano a questa mostra, vogliamo dedicare alle donne autrici di queste opere un particolare encomio.

Molte artiste oggi, alla Spezia, testimoniano la volontà e il coraggio di conquistare un proprio modulo compositivo, pur in un contesto non facilissimo: nell' Ucai, ricordiamo, le donne sono la maggioranza e rappresentano una parte non secondaria del mondo artistico spezzino.

Anche per questo, la locandina emblema della collettiva è stata dedicata a Ketty La Rocca ( La Spezia 1938, Firenze 1976 ), una delle esponenti più significative dell' arte contemporanea italiana, nativa della nostra città e attiva a Firenze. Partendo dalla “ poesia visiva “, Ketty La Rocca si confrontò con le tecniche espressive più avanzate della sua epoca, quali il videotape, l'installazione, la performance, utilizzando persino proprie radiografie come base di opere d' arte. Visse la sua breve esistenza nel periodo del femminismo più spinto e ne fu interprete in prima persona, denunciando, attraverso molte delle sue opere, la solitudine della donna in un mondo ancora maschilista, dove il corpo femminile cominciava a subire una vera e propria mercificazione.

Anche nella collettiva che vi presentiamo la solitudine è un tema ricorrente: i ritratti femminili ( volti e figure ), che sono il soggetto prevalente, ci raccontano di donne chiuse in un loro universo, che corrono in direzione opposta (Mori) e non comunicano né con gli uomini né con le altre donne.

Così anche nelle poesie di Anna Maria Barini, la donna è sola, perchè l' amore o la vera amicizia sono un' utopia.

C' è però un messaggio di speranza in alcuni dipinti ( Petri, Raggi ): la maternità, una nuova vita che nasce è sempre una vittoria sul buio che ci circonda ed è la donna a portare avanti questa silenziosa battaglia. “Speranza” si intitola anche il dipinto di Barbagli, dove un volto di donna guarda con fiducia verso il futuro.

Non mancano, tra i vari soggetti proposti, le immagini di donne piegate sotto il peso della fatica ( Maddaluno): donne di altre parti del Mondo, o delle nostre campagne. Tuttavia, l'immagine esotica della femminilità è anche rappresentata, in altre opere, come aristocratica e altera.

Fra le diverse tecniche adoperate, un cenno meritano le pirografie di Gloria Augello, che sperimenta un suo nuovo modo di approccio all' arte figurativa. Sempre interessante il contributo degli scultori: Coquio, Garbusi, Mismas.

Tutti insieme gli artisti Ucai compongono un collage vario, multiforme, bello da vedere e rivedere più volte (e questo è l'aspetto positivo degli eventi on line...)

Hanno dato il loro contributo: G. Augello, G. Barbagli, A.M. Barini, A. Barli, U .Bettati. P. Busanelli, A. Coquio, U. Forti, O. Franco, M.G. Fragapane, G. Garbusi, A. M. Giarrizzo, E. Imberciadori, M. Maddaluno, M. Marino, F. Mismas, P.L. Morelli, G. Mori, C. Nardiello, M. Passaro, B.M. Patuzzo, M. Pescara Di Diana, M.L. Petri, M. Raggi, R.M. Santarelli, N. Squillaci, M.R. Taliercio, F. Vortice.

Buon 8 marzo, dunque, a tutti le artiste, gli artisti e ai numerosi amici che continuano a seguirci.

Gabriella Mignani





Anna Maria GIARRIZZO Amazzoni in battaglia




Anna Maria GIARRIZZO Amazzoni sotto le stelle




Anna Maria GIARRIZZO Tranquillità




Gloria AUGELLO Pirografia




Gloria AUGELLO Pirografia




Cettina NARDIELLO La balia




Cettina NARDIELLO La Gioconda naif (la donna più famosa del mondo )




Cettina NARDIELLO Le donne dal collo lungo




Umberta FORTI Bagno goloso




Umberta FORTI Riposo





Giuliana GARBUSI Donne africane




Giuliana GARBUSI Principessa




Guido BARBAGLI Speranza




Enrico IMBERCIADORI Bambina che gioca (xilografia )



Enrico IMBERCIADORI Innamorati a Venezia ( xilografia )




Enrico IMBERCIADORI Sotto la pioggia ( xilografia )





Ci vorrebbe un’amica

Non credo che bastino


gli integratori


per debellare questa malinconia


che sale come l’alta marea,


ti sommerge e ti soffoca.


Ci vorrebbe un’amica quantomeno,


una di quelle vere,


così rare a trovarsi.


Una che ti trascina


fuori di casa,


che ti porta a teatro


o dal parrucchiere,


a comprare un vestito


verde smeraldo, magari,


e non il solito nero,


che ti parla fino a stordirti.


Che ti dice che l’uomo ideale


è una palla mortale


e poi non esiste.


Vieni, scriviamone i pregi:


Ne ha? Almeno qualcuno?


Ti resta vicino se hai l’ansia?


Ti tiene la mano


Ti dice: Ci sono?


Ti dice: Ti amo?


La guardo con occhi sbarrati.


- Forse un alieno.


- Appunto.

Anna Maria Barini

La Spezia, 7 dicembre 2016




Quando ci siamo conosciuti



Quando ci siamo conosciuti


mi hai detto: con me sarai tranquilla,


in una botte di ferro, sicura....


Quando mi hai lasciato,


mi hai lasciato tre figli,


due calzini spaiati


due birre in lattina


che non avevi fatto in tempo a bere


tanto era la furia di scappare.


Che senso aveva in fondo la vita


con te, divorata dal nulla?


Ho lavato tutta la casa,


ho lavato i bambini,


li ho messi a letto con un bacio.


Non ti hanno neanche cercato.


Ho dato aria alle stanze.


Ho sospirato sul terrazzo, accaldata.


La luna mi ha baciato.

Anna Maria Barini



La Spezia,25 maggio 2016





Mario MADDALUNO Ricordi




Mario MADDALUNO Ritorno dal bosco




Fabrizio MISMAS Turandot (raku )




Fabrizio MISMAS Davidina ( terracotta policroma )




Fabrizio MISMAS Davidina ( terracotta policroma )






Fabrizio MISMAS Trendy ( gesso policromo )




Pier Luigi MORELLI A confronto




Pier Luigi MORELLI A Mary




Pier Luigi MORELLI Anni d'oro




Pier Luigi MORELLI Ansia lieve




Marina PASSARO Magia nella brughiera




Marina PASSARO Magnolie




Marina PASSARO Ritratto con farfalle




Maria Luisa PETRI Rosa azzurro




Maria Luisa PETRI Un uomo una donna




Malia PESCARA DI DIANA Violinista Lucrezia




Malia PESCARA DI DIANA Tè per due e libri di poesie




Malia PESCARA DI DIANA Prima giornata di sole




Rosa SANTARELLI Donne alla moda




Rosa SANTARELLI Donne controcorrente




Rosa SANTARELLI L'altra metà del mondo





Alfredo COQUIO Senza titolo ( travertino 2018 )





Bianca Maria PATUZZO Alla conquista della metà mancante




Graziella MORI Donne moderne ( acquerello )




Ombretta FRANCO Nel mondo...sola




Marisa MARINO Donne del mondo




Alberto BARLI Figura




Maria Gisella FRAGAPANE Donna spezzata




Maria Gisella FRAGAPANE




Pino BUSANELLI Omaggio alla donna ...quei fiori




Mirella RAGGI l'attesa




Filomena VORTICE Primavera , la speranza è donna ( copia d'autore )




Filomena VORTICE Torneremo ad abbracciarci ( copia d'autore )




Umberto BETTATI Un volto nello spazio




Nicol SQUILLACI




Maria Rosa TALIERCIO L ' atelier




Maria Rosa TALIERCIO La ninfa di Bomarzo










































 FOLLOW THE ARTIFACT: 
  • Facebook B&W
  • Twitter B&W
  • Instagram B&W
 RECENT POSTS: